Tag e Categorie WordPress perché sono importanti

Torna a Articoli
tag e categorie wordpress differenze cosa sono e come utilizzarli

Tag e Categorie WordPress perché sono importanti

Tag e Categorie WordPress scopri le differenze e come utilizzarli al meglio per milgiore il posizionamento dei tuoi contenuti sui motori di ricerca

Prima ti consiglio di leggere


Categorie WordPress - cosa sono le categorie WordPress - differenza tra tagCategorie WordPress»


Tag WordPress perchè sono importanti - come creare tag wordpress - gestire i tag wordpressTag WordPress »


I tag e le categorie di WordPress svolgono un ruolo cruciale nell’organizzazione corretta dei post del tuo sito. Possono aiutarti a ottenere un posizionamento migliore su Google e altri motori di ricerca principali, aumentare le visualizzazioni della tua pagina e offrire una grande esperienza ai tuoi potenziali visitatori web.

L’uso di categorie e tag è in gran parte determinato dalle parole chiave e dal contenuto che si sta utilizzando. Se vuoi raggiungere un posizionamento più alto nella SERP, usa correttamente le categorie e i tag sul tuo sito WordPress insieme a un contenuto SEO ben scritto .

 

Cosa sono le categorie WordPress?

Le categorie in WordPress ti aiutano a organizzare tutti i post correlati in un determinato gruppo. Ciò incoraggia gli utenti Web a esplorare di più sui tuoi post in modo rapido e semplice. In parole semplici, le categorie rendono super-facile sia per gli spider dei motori di ricerca che per i lettori web trovare i contenuti sul tuo sito.

Possono essere visualizzati nella parte superiore o inferiore dei post, nel menu, nella barra laterale o nella vista dei singoli post. La parte migliore è che puoi assegnare categorie assortite per post per consentire di trovare facilmente i tuoi contenuti.

 

Cosa sono i tag WordPress?

Secondo WordPress, i tag aiutano anche i webmaster a mostrare insieme i post correlati. Quando i visitatori fanno clic su un determinato tag, raggiungono la pagina in cui vengono visualizzati tutti i post con lo stesso tag.

Permette loro di cercare facilmente il contenuto desiderato. Aiuta i proprietari di siti Web a ottenere più traffico verso il loro sito Web e le possibilità di interagire con i visitatori. In breve, i tag sono più specifici delle categorie. Tuttavia, molte persone si confondono tra questi termini, in particolare i principianti di WordPress.

 

Categorie WordPress Vs Tag: qual è la differenza?

  • Le categorie sono gerarchiche e consentono di utilizzare sottocategorie in base alle proprie esigenze. D’altra parte, i tag sono opzionali e non gerarchici.
  • C’è una restrizione quando si tratta di utilizzare più categorie. Tuttavia, puoi utilizzare numerosi tag sul tuo sito WordPress.
  • Le categorie possono essere inserite nel menu principale o nelle barre laterali. Ma i tag possono essere posizionati nelle barre laterali.

 

Suggerimenti sull’uso delle categorie e dei tag WordPress

1. Fai ricerche approfondite sulle parole chiave

Se desideri migliorare il posizionamento del tuo sito Web sui principali motori di ricerca e generare traffico web di qualità, devi utilizzare le categorie e i tag ricchi di parole chiave per il tuo sito WordPress.

Effettuando una ricerca approfondita delle parole chiave, l’analisi della concorrenza può aiutarti a selezionare una serie di frasi chiave più pertinenti per il tuo sito che puoi utilizzare nei tag e nelle categorie per consentire ai motori di ricerca e al pubblico web di trovarti all’istante.

Assicurati solo che sia i tag che le categorie siano pertinenti ai post del tuo blog, questo può aumentare l’accessibilità e la leggibilità del tuo post sul blog.

 

2. Creare una struttura organizzativa prima della pubblicazione

Prima di pubblicare contenuti sul tuo sito Web, sarà meglio creare la struttura organizzativa del sito. Elimina la necessità di reindirizzamenti di pagina quando è necessario modificare le categorie, le sottocategorie e i tag esistenti.

A seconda della ricerca di parole chiave, puoi utilizzare tag e categorie per migliorare la visibilità dei post del tuo blog. Tuttavia, tieni presente che non dovresti utilizzare più di 5-10 categorie sul tuo sito Web poiché ciò renderebbe la consultazione deglia rticoli molto più complicata.

 

3.  WP.com tag & WP.org Tag hanno un significato diverso

WordPress è disponibile in due diverse versioni:

A. WordPress.com- Piattaforma di blog gratuita B. WordPress.org- CMS più utilizzato

Bene, queste due versioni di WordPress sono tipi di servizi fondamentalmente diversi (Differenze tra WordPress.com e WordPress.org»), quindi devi stare attento a usare distintamente tag e categorie su queste piattaforme.

Quando lavori con WordPress.com, puoi usare una serie di tag. Consente agli operatori del sito Web WordPress di creare una vasta base di fan e aiutare i visitatori a trovare i loro post preferiti con varie opzioni di tag.

Tuttavia, quando si esegue un sito Web WordPress.org, l’utilizzo di numerosi tag può causare problemi di duplicazione e può avere un effetto disastroso sulle prestazioni complessive. I motori di ricerca possono assumere la tua azione (usando diversi tag) come la duplicazione di categorie e potrebbero non considerare i tuoi contenuti rilevanti per la visualizzazione nei loro risultati.

 

4. Non usare troppi tag WordPress

L’uso di troppi tag potrebbe influire sull’usabilità e sull’accessibilità del tuo sito. Bene, non è chiaro che quanti tag siano sufficienti da usare in un singolo post sul blog, ma dovresti essere consapevole del fatto che ogni tag che crei genererà una pagina di archivio separata sul tuo sito .

Quindi, se hai una grande quantità di post sul blog, è meglio comprimere i tag che collegano almeno 2 o 3 post. Devi solo essere coerente durante l’utilizzo dei tag per i tuoi post.

 

5. Non ignorare categorie e tag

I motori di ricerca possono penalizzare i siti Web che hanno categorie e tag inappropriati. Questo crea un’ondata di panico tra i vari gestori di siti Web. Di conseguenza si ha la possibilità di essere penalizzati dai motori di ricerca, per non aver utilizzato categorie e tag nei contenuti o comunque per aver scelto questi in maniera inappropriata.

Ignorare Tag e Categorie non è una buona pratica di ottimizzazione dei contenuti del sito web. Se non usi categorie e tag sul tuo sito Web, gli utenti troveranno difficoltà a cercare post sul tuo sito. Influisce anche sul rendimento di tali pagine Web e potresti ottenere un posizionamento basso nei risultati dei motori di ricerca e un minor numero di clic sul tuo sito web.

 

6. Utilizzare nomi semplici, chiari e descrittivi

Per ottenere il massimo dalle tue categorie WordPress, assicurati di usare nomi chiari e descrittivi. Ciò consente ai nuovi visitatori di avere un’idea chiara del tuo sito Web e del tipo di post che hai. Possono facilmente trovare il contenuto desiderato con l’aiuto di un nome di categoria semplice e chiaro.

Quindi, invece di complicare le cose, dovresti concentrarti sulla creazione di categorie descrittive e centrate sull’utente per i tuoi post di blog multipli.

Condividi questo post

Lascia un commento

Torna a Articoli